Japanese Cheesecake o cheese Mushipan: cambia il nome ma il sapore è sempre paradisiaco!

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

cheesecake_logoCredo proprio che dovrò eleggere il Cheese Mushipan come mio dolce preferito assoluto. In rete si trovano diverse varianti con cottura a vapore o nel forno o anche la combinazione forno con cottura a bagnomaria. Il risultato è un vero e proprio cheesecake, soffice e leggerissimo, delicato e made in Japan! Io ho usato la variante al vapore, nei pirottini monoporzione e ho tentato la cottura con il Varoma del Bimby, riuscitissima.

Una torta così soffice e che si scioglie in bocca in questo modo non l’ho mai assaggiata prima. Può essere servita come un vero e proprio cheesecake con l’aggiunta della base biscottosa sotto, oppure senza niente e con sopra un topping di marmellata o cioccolata oppure una bella gelatina di frutta. A voi l’ardua sentenza su come sarà più gustosa la guarnizione. In Giappone il mushipan è anche un’ottima merenda per i più piccoli, servito come merendina senza nessuna aggiunta.

cheesecake_japanese
Vi propongo la mia ricetta, tradotta e modificata da una ricetta del semplice Mushipan. Ho mantenuto le dosi senza peso per fare 8-10 mini cheesecake, per fare la torta si consiglia di raddoppiare le dosi, ma ne aggiungo poi di seguito un’altra per fare una variante. La cottura al vapore vi permette di farla anche nelle più calde giornate estive dove il forno è offline 🙂

Ricetta per 8-10 pirottini:

2 uova
3 cucchiai di zucchero
3 cucchiai di latte condensato
2 cucchiai di latte
2 cucchiai di olio
1 cucchiaini di estratto di vaniglia
2/3 cup farina (circa 80 gr)
2 cucchiaini lievito per dolci
100 gr philadelphia

Dopo aver impastato tutto (c’è chi separa i bianchi montati a parte e il risultato è sicuramente migliroe come per le torte tradizionali) versare il composto negli 8 pirottini riempiendoli per metà. Con il Bimby riempire il boccale con acqua e posizionare i pirottini nel varoma (se avete tempo meglio posizionarli solo nel varoma senza usare il vassoio, facendone 5 per volta). Cuocere 15-20 minuti dal momento in cui fuoriesce il vapore. In forno controllate i tempi, i dolcetti lieviteranno e avranno una consistenza spugnosa. Si consiglia di cuocere a 170° per 15 minuti e poi altri 40′ a 150° dopo aver messo la tortiera su una teglia piena di acqua calda (oppure 55′ a 150°).

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

Per esperienza personale vi consiglio di non alzare il tappo del varoma per controllare, così come di non aprire il forno prima del tempo finale di cottura.

VARIANTE 1 Americana (vedi foto):

200g philadelphia
128g latte
43g burro
26g farina
14g farina di grano
4 uova
1/4 cucchiaino succo di limone
4 albumi
86g zucchero
1/4 cucchiaino di cremor tartaro

VARIANTE 2

formaggio philadelphia 150 g
burro 50 g
uova 3
zucchero 80 g
farina 40 g
latte 50 ml
succo di limone un cucchiaino
la buccia grattugiata di un limone

Commenti

commenti

,,,,,,,,,