Ultrabio, l’app che determina i cibi contaminati

downloadCibo e tecnologia sono sempre più connessi. Alle volte, in maniera davvero interessante. Una delle ultime novità si chiama Ultrabio, l’app ideata e progettata da Bioscience Research Center (BsRC) con lo scopo di tenere sotto controllo il livello dei contaminanti che assumiamo quotidianamente attraverso l’alimentazione.

Il tutto parte dalle dimostrazione dell’European Food Safety Authority (Efsa), secondo cui una elevata percentuale di cittadini europei, oltre il 52,9%, è esposta a livelli di contaminanti chimici attraverso la dieta che superano la dose settimanale massima consigliata.

Una innovazione nel panorama delle applicazioni legate al mondo della salute e dell’alimentazione, che permette all’utente di controllare la propria dieta regolando le assunzioni di alimenti considerati su base scientifica più critici e di mantenere la propria alimentazione sotto le soglie di rischio.

Inoltre, si tratta di uno strumento di facile utilizzo, che consente di avere una stima delle dosi giornaliere e settimanali di contaminanti assunte, relazionate al limite ritenuto sicuro, in modo da poter correggere i propri comportamenti mantenendo l’alimentazione quotidiana sotto la soglia di rischio per sostanze chimiche potenzialmente pericolose per la salute, quali ad esempio mercurio, cadmio, piombo ed alcuni inquinanti organici persistenti.

Fonte immagine: Marketing Land

Condividi

Commenti

commenti