Alcol e diabete: che legame c’è

Calice di vinoAlcol e diabete: qual è il nesso? Secondo uno studio danese, pubblicato sulla rivista Diabetologia, una birra o un bicchiere di vino al  giorno ridurrebbero del 27% la probabilità di sviluppare il diabete, negli uomini, e del  32%, nelle donne.

Il discorso, però, non vale per il binge drinking, ovvero l’assunzione  di molto alcol tutto insieme,  solitamente nel fine  settimana, che non può  dimostrare quanto l’eccessivo consumo di bevande alcooliche possa essere positivo o negativo per il rischio di diabete.

L’indagine è stata condotta su 70.551 uomini e donne che non avevano diabete all’inizio della ricerca. La metà dei partecipanti è stata seguita per cinque o più anni.  Durante lo studio, 859 uomini e 887 donne hanno sviluppato la malattia metabolica. E come in altri studi, anche questa ricerca ha dimostrato che il rischio di sviluppare  questa malattia cronica era  inferiore tra le persone che  consumavano quantità moderate di alcool.

I risultati della ricerca hanno mostrato che i  partecipanti che bevevano almeno sette bicchieri di vino a settimana avevano il 25 – 30% in meno di probabilità di sviluppare diabete rispetto a chi non beveva più di un bicchiere a  settimana. La birra, invece, sembrerebbe proteggere solo gli uomini. I liquori e i superalcolici, invece, non aiuterebbero affatto.

Con questo studio però i ricercatori non incoraggiano certo a consumare alcol, infatti come sostengono “Ci sono diverse  malattie associate all’abuso di alcool, inclusi tumori all’apparato digerente, al seno e probabilmente alla prostata.  La gente dovrebbe consumare alcool con misura, non pensando che abbia proprietà  terapeutiche”.

Condividi

Commenti

commenti