La storia di un vino… inizia anche dall’ etichetta

Un buon vino e una bella donna vanno d’accordo, possono essere entrambi raffinati, intensi e sanno conquistarti. Forse è proprio questo a cui ha pensato Francesca Cavallari nel disegnare la nuova etichetta del Cesanese Red Light Casale Lucino presentato a Roma nella cena Al Circolo dell’Acqua Acetosa in occasione del Reale Mutua Cup 2018.

Perché scegliere un buon vino vuol dire apprezzarne le caratteristiche, la provenienza e perché no…anche guardare il design della etichetta! Infatti ultimamente sempre più Aziende vinicole hanno deciso di curare con più attenzione questo aspetto artistico per meglio rappresentare anche le qualità del vino, dare voce alle immagini e catturare l’attenzione dell’acquirente già dagli scaffali del punto vendita.

L’ etichetta del Cesanese Red Light ha due simboli: la donna e la lampadina.

La donna, di colore rosso è stata creata con un’ unica linea continua è elegante, sinuosa ed accattivante.

La lampadina è il chiaro simbolo dell’innovazione ed il naming esalta la comunicazione auspicando in una distribuzione internazionale, dato che il mercato italiano all’estero è in continuo aumento.

Questa etichetta non vuole solo raccontare una storia, ma anche lasciare un segno stilistico di facile riconoscibilità in cui siano chiari i messaggi che l’azienda Casale Lucino vuole comunicare: l’amore per la propria terra e la passione per il proprio lavoro.

La storia della famiglia Ceracchi inizia nel 1955 quando Bruno e Chiara danno vita all’attività aziendale coltivando piccoli appezzamenti viticoli di Malvasia del Lazio Bellone e Cesanese.

Di strada ne hanno percorsa da quando distribuivano i loro prodotti con il “carretto a vino” trainato da cavalli, infatti ora Giulio, Luca e Alessio i loro figli, conducono l’espansione della Società Agricola nel Casale settecentesco acquistato nel Comune di Olevano Romano.

L’esposizione favorevole alla maturità delle uve dà vita ad un ottimo Cesanese e la simmetria dei filari regala al paesaggio di Olevano Romano una veduta suggestiva.

Il pensiero e l’attività dei fratelli Ceracchi si concentra nell’offrire ai consumatori e ai cultori enologici, l’integrità e la qualità dei prodotti nel rispetto dell’ambiente, adoperandosi per il re-cycling nella gra parte dei progetti messi in campo durante gli anni di attività agricola e di architettura vinicola con l’ottenimento di risultati notevoli.

Ma non finisce qui…naturalmente i progetti futuri di questa azienda sono nel rispetto della tradizione e in una evoluzione vincente per essere predominanti nel mercato italiano e anche in quello internazionale.

Commenti

commenti

You may also like...