Il vino, concesso anche nelle diete dimagranti

Vino rossoBuona notizia per gli amanti del vino. Per chi vuole mantenere la linea, nonostante si consiglia vivamente di rinunciare all’alcol, il vino è concesso. Come fa notare una ricerca condotta dalla Oregon State University, consumare vino rosso aiuterebbe il corpo a bruciare le cellule adipose che tanto odiamo quando ci guardiamo allo specchio.

Va però chiaramente premessa una distinzione fondamentale tra il vino e i super alcolici. Sul primo è da sempre aperto un dibattito tra chi lo condanna e chi lo esalta per le proprietà benefiche dovute alle sue sostanze antiossidanti, mentre i secondi vanno effettivamente banditi dal regime alimentare quotidiano, che possono solo nuocere alla nostra salute e al nostro fisico.

Il vino rosso infatti contiene un elevata quantità di polifenoli che svolgono una funzione protettiva sul sistema cardiovascolare, inoltre contrastano la comparsa di radicali liberi, favoriscono la circolazione sanguigna e proteggono contro l’ossidazione del colesterolo “cattivo”.

Quindi, tirate fuori un bel respiro di sollievo, perchè il vino, tanto apprezzato dagli dei, è concesso anche nelle diete. Inoltre, sempre come si evince dallo studio, un moderato consumo di uva rossa o succo d’uva rossa rallenterebbe drasticamente la crescita delle cellule adipose esistenti nonché la formazione di nuove cellule grasse, aumentando il metabolismo degli acidi grassi nelle cellule epatiche.

Condividi

Commenti

commenti