Grana Padano per dimagrire. Abbassa anche il colesterolo e l’ipertensione

Grana-Padano

Buone notizie per gli amanti del Grana Padano: grazie alla tecnica di produzione e del processo con cui viene sottoposto il latte utilizzato, aiuterebbe a perdere peso a diminuire i livelli di colesterolo. Ottime proprietà benefiche quindi per il Grana Padano Dop, valido alleato anche per l’ipertensione. Così ci fa sapere una ricerca del CREA, il Centro di ricerca per gli alimenti e la nutrizione, presentata alla riunione scientifica annuale della American Society of Hypertension.

Il punto vincente di questo prodotto sta nel momento in cui  il latte intero usato a inizio lavorazione viene poi parzialmente decremato per affioramento naturale. In questo modo, a formaggio finito, si ha una riduzione considerevole della percentuale dei grassi: 28 grammi di lipidi per ogni 100 grammi di formaggio. Di questo grasso il 40% è buono ed è quindi parte di quelli indispensabili per mantenere il corretto funzionamento dell’organismo umano.

In 30 grammi di Grana Padano Dop si trovano 32 milligrammi di colesterolo, una quantità molto modesta rispetto ai 220 milligrammi che rappresentano il livello medio giornaliero consigliato per un adulto; hanno valori più alti alimenti che consideriamo più dietetici come ad esempio una porzione di petto di pollo che apporta 72 milligrammi e un uovo di gallina addirittura 222 milligrammi. Lo studio è stato effettuato su 30 volontari affetti da ipertensione, e si è visto come assumendo regolarmente Grana Padano Dop i malati evidenziavano una diminuzione tra i 7 e gli 8 mmHg della pressione sistolica e tra i 5 e i 7 mmHg della pressione diastolica: effetti del tutto simili a quelli attesi mediante assunzione di farmaci antipertensivi.

Nei pazienti che hanno partecipato allo studio non si è osservata alcuna modificazioneafferma il Giuseppe Crippa dell’Istituto di Scienze degli Alimenti della Nutrizione dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza – nei valori di colesterolo totale e HDL,
trigliceridi, glicemia, sodiemia e potassiemia, e cosa sempre interessante non si è modificato il BMI, cioè non sono ingrassati. Lo studio dimostra che il Grana Padano svolge un’attività nutraceutica contro l’ipertensione senza modificare altri valori importanti per la salute, è quindi lecito pensare, come molti altri studi hanno evidenziato, che il grasso di latte e derivati non sia gravato da quel rischio cardiovascolare tipico di altri grassi d’origine animale“.

Condividi

Commenti

commenti